Risorse per freelancer e non: gestire blog e social

Alzi la mano chi, trovandosi di fronte a qualcosa di imperdibile che aiuta a svolgere il proprio lavoro, non ha pensato “magari l’avessi scoperto prima!” o “quanto vorrei che qualcuno me lo avesse detto!”.
Io queste due frasi le ho pensate così tante volte che ho perso il conto.

Per cui ho pensato di aprire il nuovo anno (a proposito, buon 2017!) con una lista di risorse che aiutano i freelancer (e non) a svolgere alcune delle attività che normalmente rientrano nei nostri compiti. Un po’ sono consigli miei e un po’ vengono da gruppi facebook. Siccome sono un po’ tante, le ho divise per categorie a cui dedicare un post specifico, così trovi subito quella che ti interessa! Oggi ti parlo di blog e social.
Una piccola nota: può essere che alcuni link siano “affiliati”, ovvero che se li usi per attivare un account a pagamento, io riceva qualcosa in cambio, per esempio uno sconto sui piani a pagamento. Spero non ti dispiaccia!

Blog e social

Avere un blog è molto utile per la propria attività da freelancer, e ci sono fior di esperti che sapranno spiegarti i motivi meglio di me. E la gestione dei social è altrettanto importante, perché se decidi di aprire una pagina Facebook o un profilo twitter poi devi fare in modo che quello spazio sia attivo e vitale. Ecco quindi alcune idee:

  • WordPress: io uso wordpress per il mio blog. Ti consiglio di scegliere un hosting e di installarci la tua versione di WordPress: hai più margine di manovra e puoi costruirci intorno tutto il tuo sito professionale. È una piattaforma abbastanza intuitiva da utilizzare, e con le migliaia di plugin che puoi installare puoi fare praticamente qualsiasi cosa.
  • Hootsuite: si tratta di una sistema per la gestione dei social. Una volta collegati i tuoi vari profili, puoi tenere traccia degli insights e programmare la tua presenza (anche differenziandola) sui vari profili. Consigliatissimo per chi deve gestire vari profili. Puoi anche collegare diverse opzioni, ad esempio per controllare le statistiche di twitter o per vedere contenuti interessanti da condividere. Ha un piano free che permette di testare il sito per decidere se passare al piano a pagamento oppure no, e che puoi comunque mantenere (con le ovvie limitazioni).
  • Buffer: per certi versi simile a Hootsuite, anche qui potete gestire i vostri profili social, e la cosa che mi piace è che puoi vedere le statistiche sotto ad ogni post. Un’altra cosa che apprezzo è che Buffer ti dice chiaramente come spende i soldi che incassa: nella pagina di upgrade del piano, infatti, trovi una precisa indicazione di come vengono ripartiti 10$. Ha un piano free.
  • Missinglett_r: questo è un sito particolare: di fatto pesca i post del tuo blog e crea campagne per i social che puoi ripartisce nel tempo. Tu devi solo controllare i messaggi creati (ti suggerisce anche gli hashtag!), approvarli, eliminarli o modificarli, e poi far partire la campagna. Nella versione free puoi collegare un solo social e hai un limitato numero di campagne al mese, ma ti può essere utile per apprezzarne il funzionamento.
  • MeetEdgar: con questo sito crei delle categorie e delle librerie di contenuti, stabilisci un calendario di pubblicazione e sarà il sito a pubblicarli, riciclando i post più vecchi in caso la coda di pubblicazione si svuoti, in modo da far arrivare nuovo traffico. È un po’ costoso, 49$ al mese, ma il concetto sembra interessante. Puoi avere un mese gratis per capire se vale l’impegno economico.
  • CoSchedule: di questo sito mi è piaciuta moltissimo la possibilità di integrare WordPress tramite un semplice plugin; in questo modo, i contenuti di WordPress entrano direttamente nel calendario editoriale di CoSchedule per la diffusione sui social. Inoltre, l’integrazione ti permette di gestire la pubblicazione sui social direttamente da WordPress, e su CoSchedule il calendario drag&drop ti permette di spostare quello che devi senza problemi. Puoi anche vedere le statistiche dei diversi social per lo stesso contenuto una accanto all’altra, cosa molto utile per una comparazione. Il blog di CoSchedule è una miniera di ottimi consigli, per cui anche se non vuoi usare il sito, iscriviti alla newsletter!

Plugin indispensabili per WordPress

Ti ho detto che io uso WordPress per gestire il sito, e ci sono dei plugin che sono davvero utili secondo me. Eccoli!

  • CleanTalk: strumento integrabile con diversi sistemi, è utilissimo nella gestione dello spam. Sul sito puoi consultare il log e vedere se è sfuggito qualche falso positivo e/o se è stato bloccato qualcosa che non doveva esserlo. Utilizzandolo ho risolto il problema delle iscrizioni spam: infatti, blocca i bot prima che possano accedere al sito. Consigliatissimo! Costa 7,50€ l’anno per un sito, con 15€ l’anno lo puoi installare su 3 siti e ci sono diverse opzioni per aggiungere mesi di abbonamento gratuito.
  • Publish to Schedule: lo adoro, letteralmente. Permette di programmare automaticamente i post su WordPress. In pratica una volta installato devi impostare quanti post al giorno vanno pubblicati e in che fascia oraria. E quando scrivi un post e premi pubblica, si imposta automaticamente la prima data utile secondo lo schema che hai stabilito. Ad esempio, io pubblico ogni giovedì: ho messo 0 post negli altri giorni, 1 il giovedì e la fascia oraria è libera. Se voglio, posso pubblicare 10 post e il plugin calcola automaticamente la data in cui andranno pubblicati. Tu devi solo scrivere e premere pubblica. L’ideale per chi pubblica diversi post per volta, ottimo anche per i blog con più autori.
  • WP Missed Schedule: se il tuo WordPress a volte non pubblica i post programmati, questo plugin ti aiuta ad aggirare il problema.
  • WordPress Editorial Calendar: il post che hai programmato per il prossimo venerdì va spostato 15 giorni dopo? Non c’è nessun problema: questo plugin ti permette di spostarlo semplicemente trascinandolo dalla data programmata alla data corretta, senza altri interventi (ovviamente, occhio alle programmazioni social!). Inoltre, l’impostazione mensile ti dà una buona visuale sui contenuti del tuo blog.
  • MailChimp for WP: ottimo sistema di integrazione, se usi MailChimp per spedire le tue newsletter!
  • Advanced Database Cleaner: una pulita al database ogni tanto è necessaria, e questo plugin lo fa in tutta sicurezza!
  • SOLO PER SCRITTORI: Novelist! Grazie a questo plugin, gestisco il mio portfolio di romanzi tradotti. Lo consiglio assolutamente agli scrittori che vogliono mostrare le proprie opere in maniera ottimale! La versione base del plugin è gratuita, ma ci sono diversi hack aggiuntivi, a pagamento, che vi danno altre possibilità di utilizzo (ad esempio, importazione da Goodreads). Per vedere com’è, dai un’occhiata al mio portfolio!

E tu che cosa consigli?

Prima di salutarti, sperando di rivederti per il prossimo articolo (che riguarderà le risorse per la gestione del tempo e delle finanze), lascia un commento: qual è lo strumento a cui non potresti mai rinunciare per gestire blog e social? E il plugin WordPress senza cui non potresti vivere?

Iscriviti alla mia newsletter

Iscriviti alla mia newsletter

In regalo il file per calcolare la tua produttività! Ti invierò solo un'email al mese, più qualche bonus durante l'anno. Niente spam perché lo spam fa piangere i quokka.

Grazie!

Published by
Lettura, scrittura e traduzioni sono le passioni della mia vita. Dal 2015 lavoro come traduttrice freelancer per mettere le mie passioni al servizio della mia vita.

2 comments

Rispondi